lunedì 16 marzo 2009

Bimbo ucciso da cani randagi nel Ragusano.

Da: www.libero.it


RAGUSA - Era uscito di casa, approfittando della splendida giornata di sole, per fare una passeggiata sulla sua mountain bike verde, a Sampieri, frazione marinara di Scicli, nel Ragusano, quando e' stato circondato, aggredito e azzannato al collo, alla testa e al torace da una ventina di cani randagi. I morsi del branco, disperso dall'arrivo dei carabinieri, non hanno lasciato scampo a Giuseppe, dieci anni, che e' morto nell'ospedale Maggiore di Modica per le ferite riportate.

L'articolo è molto più lungo, si parla di altre persone aggredite ed un altro bimbo grave, ma non in pericolo di vita, ricoverato in un ospedale della zona.

Come dice l'articolo "verosimilmente" i cani saranno abbattuti... Ma perchè?!
Hanno denunciato l'uomo che avrebbe dovuto assicurarsi che i cani non recassero problemi alle persone, l'hanno accusato di omicidio colposo, di maldetenzione dei cani... la colpa è sua. I cani sono animali, dimostrano con i gesti, talvolta estremi, i loro disagi. Non sono dotati di parola, lo fossero esprimerebbero, come potremmo fare noi, tutti i problemi... Sarebbe più giusto trovare loro una collocazione, ma noi uomini onnipotenti abbiamo potere decisionale per quelle povere bestiole che si trovano in una condizione così disperata da assalire chiunque gli capiti a tiro...
E' come se noi eliminassimo tutte le persone che uccidono per raptus, o che hanno problemi mentali tali da provocare violenza...

Non ho più parole, smetto di scrivere per adesso...

1 commento:

  1. La violenza e la cattiveria del uomo è estrema!

    RispondiElimina